Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il guasto allo schermo è uno dei più frequenti nei computer portatili, lo schermo completo è composto dalle seguenti parti, chassis in plastica, cerniere in metallo, cavi, inverter ed LCD.
Sulle parti meccaniche  chassis e cerniere, tralascio ogni commento.

I CAVI  possono essere due oppure uno soltanto che fa la doppia funzione,serve da collegamento tra la motherboard e lo schermo, il primo cavo collega la parte elettronica dell’LCD alla parte video della motherboard, il secondo cavo collega l’inverter sempre alla motherboard.
Ogni “serie” di portatili monta un proprio set di cavi, a volte serie diverse dello stesso costruttore montano i medesimi cavi. Il cavo che và all’LCD può avere alcune variabili rispetto ad un altro,
prima di tutto il connettore (o spinotto come lo chiamano in tanti) che si collega all’elettronica dell’LCD, è standardizzato, cioè tutti i produttori devono rispettare una certa disposizione dei pin di collegamento.

cavo lcd part1  Esistono comunque delle differenze, possono essere a 20 pin (tipo più vecchio) oppure a  30 pin (tipo più recente - visibile in foto), esistono di tipo XGA oppure per SXGA+ o risoluzioni superiori, questi ultimi hanno più fili di quelli XGA, quindi non sono intercambiabili tra loro.
  Il connettore che invece và alla motherboard, non è standardizzato, cioè ogni produttore di portatili può fare quello che vuole.
  Quindi in definitiva esistono centinaia di modelli di questi cavi e nel caso di una sostituzione è abbastanza raro riuscire a trovare dei cavi equivalenti, cioè che sono stati recuperati da un portatile diverso da quello che si è guastato.

 

Nei display recenti e cioè gli schermi a led, esiste solo il cavo dati per l'lcd perchè l'inverter non è presente in quanto questi schemi non hanno retroilluminazione.

I possibili sintomi di una rottura di questi cavi possono essere:

cavo lcd CAVO vs LCD – dominanza di uno dei colori (rosso, blu o verde), righe orizzontali o verticali su tutto lo schermo, parte dello schermo non funzionante, disturbi dell’immagine che và e viene muovendo lo schermo, illuminazione biancastra diffusa con nessuna immagine, spesso questi sintomi possono confondersi con la rottura della parte logica dell'lcd oppure della scheda video presente sulla motherboard.
CAVO vs INVERTER – assenza totale di luminosità dello schermo oppure assenza ad intermittenza se il cavo non è ancora rotto definitivamente, in questo caso l'immagine (a pc acceso) è visibile comunque se si punta una fonte luminosa verso lo schermo

LCD inverterL’ INVERTER è un piccolo circuito elettronico che si occupa di fornire l’alta tensione necessaria ad accendere la piccolissima lampada al neon presente all’interno dello schermo, questa lampada, chiamata CCFL, è simile per funzionamento ad un normale neon di casa e quindi ha bisogno di un alta tensione di funzionamento (700-800 Volt in alternata) , questa tensione è fornita appunto dall’inverter (attenzione a non toccare fili scoperti o contatti dell’inverter per ovvi motivi).
I possibili sintomi di una rottura dell’inverter sono:
assenza totale di luminosità dello schermo oppure spegnimento dello schermo dopo un certo numero di minuti di funzionamento (dovuto al riscaldamento anomalo di questo circuito), in questo caso l'immagine (a pc acceso) è visibile comunque se si punta una fonte luminosa verso lo schermo.
In base alla mia esperienza nel 95% dei casi in cui manca la retroilluminazione, la parte guasta è sempre l’inverter, raramente si rompe il cavo oppure la lampada interna, solitamente questa può rompersi solo per un urto dello schermo, in rari casi il guasto era localizzato nell'elettronica presente sulla motherboard che pilotava l’inverter, in alcuni il problema era il microswitch bloccato che spegne lo schermo quando lo abbassiamo totalmente.
La certezza della rottura dell'inverter si può avere solo se si è certi che le tensioni ed i segnali che arrivano dalla motherboard sono corretti e se la lampada interna all'lcd è buona, per questo motivo è utile al riparatore munirsi di un paio di lampade (esistono solo due attacchi diversi) recuperate da lcd guasti da collegare all'inverter per verificare se la tensione di uscita è presente (ne parlo nella sezione Attrezzatura).

E' anche possibile tentare la riparazione di un Inverter, ne parlo in questo articolo http://www.faidatepc.it/ricerca-guasti/24-riparazione-inverter

 

lcd righeL’ LCD come sapete è lo schermo che vi permette di visualizzare le immagini del vostro portatile, esistono di varie misure e di varie risoluzioni. Schermi di dimensioni uguali non sono intercambiabili tra loro, potrebbero avere caratteristiche elettriche e meccaniche diverse ed incompatibili, il consiglio è sempre quello di smontare lo schermo e verificare la sigla per acquistarne uno identico, in alternativa farsi consigliare una sigla equivalente dal venditore.
I possibili sintomi di una rottura dell’LCD sono: zone con pixel bruciati, macchie sullo schermo, righe verticali o orizzontali strette o larghe (come in foto), illuminazione biancastra diffusa con nessuna immagine.
Vi sconsiglio vivamente di tentare la riparazione di un lcd, la cornice in metallo che lo circonda, non solo tiene insieme i vari strati che lo compongono ma tiene bloccati i contatti a pressione della matrice lcd, al momento del rimontaggio è molto probabile la comparsa di righe orizzontali o verticali che lo rendono inservibile.
Stesso discorso se la parte guasta è la lampada interna, la sua sostituzione è parecchio difficile visto che misura almeno 30 cm di lunghezza ed ha un diametro di 2-3 mm, la probabilità di rottura è altissima e si rischia di dover comunque cambiare tutto l'lcd. Prossimamente scriverò un intero articolo con le relative foto di esempio di tutti i tipici guasti degli lcd.

Conclusioni

ATTENZIONE : riparare da soli il proprio schermo non funzionante, può essere un operazione relativamente facile, ma altrettanto facilmente si possono danneggiare altri componenti che sono funzionanti, quindi munitevi dell'attrezzatura adatta e procedete con calma usando possibilmente qualche tutorial reperibile su questo sito o in rete che vi permetta di ridurre al minimo gli errori e vi faciliti lo smontaggio dello schermo.

 

Magur